Emanuela Bussolati

figurinaia

Il coraggio di pensare a Dio

Lascia un commento

Diventare grandi senza dimenticare le cose grandi.

Probabilmente nessuno lo ha mai visto, ma Dio si percepisce nell’aspetto delle città, nella storia dell’umanità, nel modo di pensare e di agire delle persone. Nel bene e nel male. Senza di lui, la storia degli uomini sarebbe stata diversa e, forse, sarebbe diverso anche il nostro comportamento di oggi. Ci tiene compagnia, Dio. È in cima ai pensieri di tanti, anche di coloro che non credono. Ma come ogni rapporto, anche quello tra Dio e noi può ammalarsi. Per questo molti cadono nella tentazione di metterlo in un barattolino di vetro, come fosse una lucciola, felici di possederlo e di mostrarlo a tutti come il proprio tesoro. Ma Dio non ama i luoghi chiusi, tantomeno i barattoli e gli scaffali, e soprattutto non somiglia a nessuno. Una cosa è certa, se esiste è il padre e la madre di tutti e dunque rende gli uomini fratelli. Chi lo dimentica, non crede in Dio e stringe ancora più forte il tappo del barattolo.

Con Domenico Barrillà

Carthusia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...